Progetto finanziato nell'ambito del POR FESR 2007/2013 della Regione Piemonte con il concorso di risorse comunitarie del FESR, dello Stato Italiano e della Regione Piemonte

L'attenzione al progetto ESGP è stata rimarcata anche dal quotidiano "La Sentinella del Canavese", che ha dedicato un articolo al progetto e alle sue finalità.

"Ivrea - 08 Luglio 2015 

Giocare risparmiando energia 

Dai micro pc sui caloriferi ai contatori di KW per non sprecare

La sperimentazione del progetto di contenimento energetico, partito nell’agosto dello scorso anno, si concluderà alla fine di luglio. Una ventina le famiglie dell’Eporediese che vi hanno partecipato e che sono riuscite ad ottenere risparmi intorno al 30%. Il progetto Esgp (Energy saving game platform), sostenuto dal Comune di Ivrea e finanziato dalla Regione, è stato promosso e sostenuto dai partner canavesani SmartDhome srl, Sysman srl ed EssediEsse, nonchè dal Politecnico di Torino.

«Il nostro obiettivo - spiega Marco Vicamini, direttore generale di SmartDhome, società capofila - è puntare a trasformare un argomento complesso come il risparmio energetico in qualcosa di stimolante e divertente, il tutto attraverso l’utilizzo di un “Serious Game”, un gioco in cui l’utente sarà in grado di apprendere i comportamenti virtuosi che gli consentiranno di ridurre i consumi e gli sprechi».

Le venti famiglie che hanno partecipato al progetto sono state suddivise per gruppi omogenei e hanno accettato di installare un sistema di domotica wireless (senza fili). «Sui caloriferi sono stati posizionati dei micro computer che permettono di riscaldare le singole stanze della casa in base alle necessità e senza sprechi - aggiunge Vicamini -. Sui contatori delle case è stato installato anche un calcolatore di chilowatt che ha spinto molte persone a sostituire nella propria abitazione le lampade alogene con quelle a led». Il progetto ha un duplice ruolo: da una parte insegnare i comportamenti e trasmettere la cultura del risparmio, dall’altro di fornire gli strumenti tecnologici per sapere esattamente e in tempo reale come si sta utilizzando l’energia.

A settembre l'iniziativa verrà divulgata nelle scuole. Successivamente vi sarà un evento di sensibilizzazione e per premiare i cittadini che hanno ottenuto i maggiori risparmi. «La città di Ivrea - spiega Giovanna Codato, assessore alla sostenibilità ambientale - darà in disponibilità delle aree verdi in cui poter piantare alberelli per i cittadini che grazie alla sperimentazione saranno risultati i più virtuosi». "

 

Il sito utilizza cookie tecnici e analitici anonimi e di terze parti. Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.